La Palestina nella Corte Penale Internazionale. Israele: “decisione ipocrita”

corte-penale-internaz

 

La Palestina è entrata  formalmente a far parte dei 123 Paesi che aderiscono alla Corte penale internazionale dell’Aia. Al termine di una cerimonia di basso profilo, nella sede della Corte, è entrata in vigore l’adesione al Trattato istitutivo della Corte, già firmato dai palestinesi a gennaio scorso.

Israele ha denunciato oggi l’adesione della Palestina alla Corte penale internazionale (Cpi), sostenendo che si tratta di una decisione “politica, cinica e ipocrita”.”La decisione palestinese d’aderire alla Cpi al fine di avviare procedure giudiziarie contro Israele è politica, cinica e ipocrita” ha affermato in un comunicato il ministero degli Esteri israeliano.L’ingresso della Palestina nella Cpi è stato celebrato oggi con una cerimonia a porte chiuse nella sede della Corte all’Aia, esattamente 90 giorni dopo l’adesione della Palestina allo Statuto di Roma, fondativo della Corte.(Fonte Afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -