Taglia i capelli a un bimbo autistico, maestra condannata

taglio-capelli

 

Tagliare i capelli a un bimbo autistico può essere considerato un reato. Così è stato per una maestra di sostegno, condannata in via definitiva dalla Cassazione per violenza privata a due mesi di reclusione.

La donna, una 55enne lombarda, aveva consigliato alla madre del bambino di tagliargli i capelli e quest’ultima aveva preso un generico impegno a farlo. Al che l’insegnante aveva provveduto lei stessa costringendolo “a subire un inadeguato taglio di capelli”. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -