Bangladesh: blogger ucciso a colpi di machete dagli islamici perché non credente

blogger-ucciso

 

Un giovane blogger laico è stato ucciso oggi a colpi di machete in una strada di Dacca, in Bangladesh, da un gruppo di fondamentalisti islamici. Lo scrive il messaggero

È il secondo caso dopo l’omicidio dello scrittore naturalizzato americano Avijit Roy avvenuto sempre nella capitale circa un mese fa e che ha creato molto scalpore tanto da essere paragonato alla strage parigina di Charlie Hebdo. Washiqur Rahman, 27 anni, è stato accoltellato mentre si stava recando nel suo ufficio nell’area industriale di Tejgaon. La polizia ha arrestato due degli assalitori dopo averli catturati sul posto del delitto. Si tratta di studenti di due diverse madrasse, le scuole coraniche. Il terzo è riuscito a fuggire.

Secondo il vice commissario della polizia Biplob Kumar Sarkar si tratta di un’azione motivata da «differenze ideologiche». Il blogger avrebbe espresso su internet opinioni a favore di una società laica e atea irritando quindi i fondamentalisti.

Questo nuovo omicidio si aggiunge ad una lunga lista di personalità della letteratura e della cultura uccise in Bangladesh negli anni scorsi, quasi nello stesso modo, senza che i colpevoli fossero mai stati arrestati e condannati. Fra di essi il leggendario poeta Shamsur Rahman nel 1999, lo scrittore Humayun Azad nel 2004 ed il blogger Ahmed Rajib Haider nel 2013.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -