La rotta dell’Airbus Germanwings precipitato era “anomala”

germanwings

 

Fin dall’inizio la rotta dell’Airbus A320 precipitato era “anomala” rispetto alla norma dei voli Barcellona-Dusseldorf. Lo afferma il sito specializzato nel monitoraggio voli aerei Flightradar24. L’aereo sarebbe salito a 38.000 piedi prima di scendere inspiegabilmente. A 6.800 piedi il segnale è stato perso.

Dall’aereo della Germanwings  non e’ partito NESSUN SEGNALE DI ALLARME prima del disastro. Lo riferisce la direzione generale dell’aviazione civile francese, spiegando che il segnale di “distress” (soccorso) e’ stato lanciato da un centro di controllo dopo che erano stati persi i contatti radio con l’Airbus 320 della Germanwings.

AL CONTRARIO- “Emergency, emergency”: sarebbe l’ultimo messaggio via radio del comandante dell’aereo della Germanwings, mezz’ora prima dello schianto nel sud della Francia. Lo riferisce il sito AirLine.net che monitora il traffico aereo.

Il bilancio delle vittime dell’incidente aereo di oggi sulla Francia potrebbe essere di 150 morti. L’ha affermato la compagnia aerea Germanwings, controllata dal vettore di bandiera tedesco Lufthansa, che ha comunicato che a bordo del suo A320 precipitato c’erano 144 passeggeri e sei membri dell’equipaggio.

Il volo 4U 9525 era decollato alle 10:01 dall’aeroporto di Barcellona, in Spagna, con 26 minuti di ritardo, ED è SCOMPARSO  dai radar alle 11,15 mentre sorvolava le Alpi dell’Alta Provenza, nei pressi di Bercelonette, a una quota di 6.800 piedi, molto bassa rispetto a quella prevista.

Con il disordine e le notizie controverse che sempre accompagnano queste disgrazie,  un altro sito che monitora il traffico aereo Airline.net ha dichiarato invece che lo stesso volo lunedi’ aveva percorso esattamente la stessa rotta, smentendo quindi notizie secondo le quali l’aereo aveva percorso una rotta anomala (oppure affermando che una rotta anomala è stata seguita per ben due volte).
Due elicotteri della gendarmeria francese hanno localizzato il relitto tra Prads-Haute-Bleone e Barcelonnette: una zona molto impervia dove non possono accedere mezzi di terra di soccorso. Al momento dello schianto le condizioni meteorologiche nella zona erano buone, anche se c’era stata qualche turbolenza sul Mediterraneo. Il velivolo aveva 24 anni di eta’.

La compagnia tedesca ignora le cause del disastro e ha annunciato una conferenza stampa per le 15, assicurando che fara’ il possibile per fare chiarezza sulla tragedia. Angela Merkel e Mariano Rajoy si sono detti “sconvolti”: il cancelliere tedesco ha annullato tutti gli impegni, il premier spagnolo ha assicurato collaborazione nelle indagini. I reali spagnoli hanno deciso di interrompere una visita di Stato che stavano compiendo proprio in Francia.
Il sindacato francese dei controllori di volo (Sncta) ha revocato lo sciopero di tre giorni indetto da domani a venerdi’.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -