GB: sembravano studenti di medicina “integrati”, ma si sono uniti all’Isis

isis-gb

 

Un gruppo di nove studenti di medicina britannici di origini sudanesi, di cui si sono perse le tracce dopo che si sono recati in Turchia, potrebbe aver attraversato il confine per unirsi allo Stato islamico (Isis). Lo riferiscono fonti apparse oggi sulla stampa.

Le famiglie degli studenti – cinque ragazzi e quattro ragazze – si sono recate al confine turco-siriano nella speranza disperata di ritrovarli prima che sia troppo tardi, ha spiegato un parlamentare turco. Secondo notizie pubblicate dal Guardian e dalla bbc, i nove giovani sono volati a Istanbul dalla capitale sudanese Karthoum il 12 marzo e quindi si sono diretti verso la Siria. Si sono uniti ad altri due medici dagli Usa e dal Canada, anche loro di origini sudanesi, ha riferito la Bbc.

Secondo il parlamentare turco Mehmed ALi Ediboglu, che sta aiutando le ricerche, “11 medici – nove britannici e due sudanesi – sono arrivati in Turchia una settimana fa per unirsi all’Isis”. Il Foreign Office di Londra, dal canto suo, ha spiegato che sta offrendo “assistenza consolare alle famiglie” e di aver chiesto alla polizia turca di accertare dove siano finiti i nove.(Fonte Afp)



   

 

 

1 Commento per “GB: sembravano studenti di medicina “integrati”, ma si sono uniti all’Isis”

  1. Altro che ius soli… manica di babbei…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -