Albanese ubriaco manda due carabinieri all’ospedale

carabinieri

 

PONTEDERA (PISA) – Per sottrarsi al test dell’etilometro ha dato in escandescenze, picchiando due carabinieri che a fatica sono riusciti a riportarlo alla calma e arrestarlo, anche se due di loro sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pontedera (Pisa) dove i medici hanno riscontrato lesioni guaribili in 12 e 25 giorni.

In manette è finito un operaio albanese di 26 anni accusato di minacce, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza.

L’episodio è avvenuto la notte scorsa nel Bientinese quando una pattuglia dell’Arma, impegnata nei consueti controlli per la sicurezza stradale, ha visto sfrecciare un’auto a oltre 100 chilometri orari. Il veicolo viaggiava effettuando manovre pericolose e poco dopo i carabinieri sono riusciti a fermarlo notando subito lo stato di alterazione del conducente il quale ha provato a giustificarsi dicendo di “avere bevuto per dimenticare” visto che si era appena lasciato con la fidanzata. Quando l’albanese ha capito che i militari stavano chiedendo l’intervento dei colleghi per effettuare il test con l’etilometro ha dato in escandescenze e ha sferrato anche un calcio al volto di uno dei militari. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -