Yemen: aereo non identificato sorvola il rifugio del presidente, la contraerea spara

yemen-president

 

La contraerea yemenita ha aperto il fuoco contro un aereo non identificato che ha sorvolato il rifugio del presidente Abedrabbo Mansour Hadi, nella citta’ meridionale di Aden. E il terzo incidente simile in quattro giorni. Secondo il governatore di Aden, Abdulaziz bin Habtoor, i voli sono operati dalla milizia sciita Houthi, che ha gia’ preso il controllo della capitale Sanaa e da stamani controlla l’aeroporto di taez, terza citta’ del Paese.

Personale USA in fuga

La crisi in cui e’ precipitato lo Yemen dopo il duplice attentato (142 morti) di venerdi’ rivendicato da Isis contro gli sciiti Houthi in Yemen, gli Usa hanno ritirato tutto il personale diplomatico, oltre ai circa 100 membri delle forze speciali, dal Paese. Lo ha anunciato il dipartimento di Stato: “A causa del deteriorarsi della sicurezza in Yemen il governo Usa ha temporaneamente spostato il proprio staff ancora presente nel Paese fuori dallo Yemen“, ha spiegato il portvaoce Jeff Rathke.

La crisi yementita’ sara’ affrontata oggi in una riunione straordinaria del Consiglio di Sicurezza Onu alle 15 ora locale le 20 in Italia. Intanto la milizia sciita Huthi ha preso il controllo dell’aeroporto di Taez, nello Yemen centrale. Lo riferiscono fonti della sicurezza. Taez, terza citta’ del Paese, si trova in una posizione strategica tra la capitale Sanaa, che i ribelli hanno preso a settembre, e la citta’ meridionale di Aden, dove si e’ rifugiato il presidente Abedrabbo Mansour Hadi.

I ribelli sciiti hanno conquistato oggi Taez, terza citta’ per importanza dello Yemen. E’ quanto annunciano fonti ufficiali yemenite all’emittente televisiva “Sky Arabia”. Secondo quanto riferisce invece l’emittente qatariota “al Jazeera”, i ribelli sciiti e i soldati loro alleati fedeli al deposto presidente Ali Abdullah Saleh sarebbero ora diretti verso Aden, dove la scorsa settimana hanno fallito nel tentativo di attaccare il palazzo presidenziale dove si e’ rifugiato il presidente Abde Rabbo Mansur Hadi. Mezzi con a bordo soldati sciiti sono stati visti nel centro dello Yemen, nella zona di al Daliya, dirigersi verso Aden. Grazie alla conquista dell’aeroporto di Taez, sito strategico per i militari, sono giunti questa mattina da Sanaa a bordo di un aereo e di diversi elicotteri almeno 400 soldati sciiti. Intanto decine di mezzi blindati si stanno muovendo da Dammar verso Aden. Al momento i ribelli sciiti controllano non solo l’aeroporto di Taez ma anche gli accessi principali alla citta’. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -