Iran, Khamenei: dagli Usa bullismo contro nostro popolo

ayat

 

La Guida suprema iraniana, ayatollah Ali Khamenei, ha accusato gli Stati Uniti di “bullismo” contro gli iraniani, finalizzato a spingerli ad allontanarsi degli ideali della Rivoluzione islamica. In un discorso pronunciato nella città nord-orientale di Mashhad in occasione del Norouz, il capodanno persiano, Khamenei ha affermato che i colloqui in corso con la comunità internazionale riguardano solo la questione nucleare e non altri temi regionali, con un riferimento indiretto alla crisi siriana.

Nel suo intervento, più volte interrotto dalla folla che scandiva lo slogan della Rivoluzione islamica “Morte all’America”, Khamenei ha fatto riferimento alle sanzioni che le “potenze arroganti” hanno imposto al paese, che a suo dire hanno fatto crollare il prezzo del petrolio.

“Ovviamente sì, morte all’America – ha detto Khamenei rispondendo agli slogan della folla – perché l’America è la fonte principale di queste pressioni. L’America insiste a fare pressioni sull’economia del nostro popolo. Qual è il suo obiettivo? Vuole mettere il popolo contro il sistema”.

Le frasi di Khamenei contrastano con quelle più accomodanti usate questa mattina dal presidente Hassan Rohani, il quale ha affermato che “si può raggiungere un accordo e che non c’è nulla che non possa essere risolto” nei negoziati internazionali sul programma nucleare iraniano.

Adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -