Perde il lavoro, 60enne si toglie la vita

cappio-suicidio

 

Dopo il suicidio di due giorni fa dell’operaio della fabbrica di marmi di Torano Castello, a togliersi la vita ieri 18 marzo, è stato un uomo A.C. 60 anni, di Sant’Andrea Apostolo dello Ionio, in provincia di Soverato.

Scrive cosenzapost che l’uomo, secondo le prime ricostruzioni da parte delle forze dell’ordine, si sarebbe impiccato ad un albero, presumibilmente a causa della situazioni difficile nella quale versava dopo aver perso il lavoro, diversi mesi fa.

La vittima del folle gesto, avrebbe lasciato – secondo alcune testimonianze – un biglietto destinato alla sua famiglia, nel quale avrebbe spiegato le motivazioni di quell’atroce gesto compiuto.

Sempre più spesso, il suicidio sembra essere visto come l’unico modo per uscire dalle difficoltà e dalle vicissitudini della vita.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -