Mogherini: le vere vittime di questo attacco sono i giovani tunisini

mogherin

 

“E’ un attacco alla democrazia, è un attacco ad un Paese che ha fatto tanto in questi quattro anni per cambiare volto. Le vere vittime di questo attacco sono giovani tunisini che erano scesi in piazza quattro anni fa e stanno cercando di costruire un futuro diverso per se stessi e per il Paese”.

Lo ha detto l’Alto rappresentante per la politica estera europea, Federica Mogherini, commentando l’attacco al museo Bardo di Tunisi. “Ne ho parlato con il primo ministro tunisino garantendogli tutto il sostegno dell’Unione europea, non soltanto sul piano della sicurezza e dell’antiterrorismo ma anche sul versante del sostegno al processo democratico e alla ricostruzione economica e all’investimento sul futuro dei giovani tunisini. Il fenomeno si risolve non soltanto sull’immediato ma anche investendo sulla generazione di tunisini che devono capire che hanno un futuro che non è legato alle violenze”, ha concluso la Mogherini.

Diverse persone sono finite in manette nel nord-est della Tunisia per aver lodato l’attentato contro il Museo del Bardo a Tunisi. Lo ha riferito radio Shems, precisando che l’operazione delle forze di sicurezza è stata condotta nelle città di Korba e Beni Khiar. Secondo l’emittente, la polizia ha condotto diversi blitz nelle abitazioni delle persone sospettate di aver celebrato l’attacco terroristico. Non è chiaro se gli arrestati hanno esultato per l’attentato su internet.

Intanto, secondo Radio Mosaique, in un’altra operazione a Sfax, nella Tunisia centro-orientale, sono stati arrestati due uomini di 23 e 35 anni che secondo le autorità erano appena tornati dalla Siria.



   

 

 

1 Commento per “Mogherini: le vere vittime di questo attacco sono i giovani tunisini”

  1. Franco Grilli

    Le vere vittime sono i morti, cara signora…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -