Bologna: Arcigay e atei aprono lo sportello per sbattezzarsi

Mentre gli islamici dell’Isis continuano a torturare, decapitare e gettare i gay giu’ dai palazzi, incomprensibilmente atei e associazioni LGBT aprono lo sportello per eliminare il battesimo cattolico: “Esci dal gregge, basta essere sudditi dei vescovi”

gay-isis

BOLOGNA – Continuano le iniziative dei laici dopo le polemiche sulla benedizione pasquale nelle scuole. Arcigay e Uaar, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, si sono uniti per portare avanti al battaglia per promuovere lo sbattezzo.

L’Uaar di Bologna ha allestito uno “Sbattezzo Point” nel corso del party organizzato lo scorso venerdì dal Cassero LGBT Center di via Don Minzoni. “Cambiare religione o non averne più una – ha spiegato l’Uaar – è un diritto dell’uomo, riconosciuto da dichiarazioni e convenzioni internazionali: lo sbattezzo è la traduzione giuridica, nel contesto italiano, di questo elementare diritto”.

Per farlo, l’associazione ha messo a disposizione i suoi volontari: “Basta che tu conosca la parrocchia dove subisti il battesimo e al resto ci pensiamo noi se ci darai l’incarico, faremo copia di un tuo documento d’identità, spediremo la raccomandata e, nel giro di un mese, non sarai più considerato dallo Stato un ‘suddito’ del vescovo. I più fortunati riceveranno dalla Curia una lettera con le conseguenze di questo gesto di autodeterminazione, tra cui la scomunica latae sententiae”.

Il volantino dell’iniziativa mostra un gregge di pecore, rivolgendo agli atei l’invito: “Se non credi nei dogmi della chiesa cattolica perchè restarci iscritto? Esci dal gregge”. Nel flyer si legge inoltre: “Sei indignato per i ginecologi obiettori? Non tolleri più l’ingerenza del Vaticano nella tua vita? Sei contrario a regalare alla chiesa 6 miliardi l’anno di soldi pubblici? Il battesimo rappresenta la tua iscrizione ufficiale alla chiesa cattolica e la tua sottomissione alle gerarchie ecclesiastiche, anche se queste non ti rappresentano. Non continuare a sostenere la chiesa, contribuisci a rendere il nostro paese più laico e civile”. (BolognaToday)

today.it



   

 

 

3 Commenti per “Bologna: Arcigay e atei aprono lo sportello per sbattezzarsi”

  1. DEMORALIZZANTE L ‘ IGNORANZA INFINITA.-“ALLA “SKKKOLA”
    FIN DA PICCOLO HO NOTATO L’IMMAGINE DI CRISTO CON I PIEDI NEL FIUME GIORDANO E BATTEZZATO.!
    QUINDI IL BATTESIMO ESISTEVA PRIMA DI CRISTO. ; MA NON SOLO ; PER IL PERIODO DELLE “PALME” (NOI, NON LE ABBIAMO COME PIANTA)- I BAMBINI ANDAVANO A BUSSARE ALLE PORTE PER PORTARE LA LORO BENEDIZIONE … CON LA SPERANZA DI RICEVERE , QUALCOSA!
    QUINDI ANDARE A BENEDIRE ANCHE LE “SKOLE” … NON E’ UNA INVENZIONE DEI PRETI, TANTOMENO DEI CRISTIANI . E’ UN RITO ATAVICO; “VOGLIAMOCI BENE”

  2. la volpe del deserto non era una sola …
    adesso sono arrivati i volponi del 2015

  3. Mi vien da ridere, l’ignoranza di questi pseudo atei è infinita. Non si rendono conto che il Battesimo rimane sempre come sigillo nella loro anima, che lo sbattezzo è un temine inventato da non so chi e che non ha fondamento letterario da nessuna parte e che anche se non chiedono questa castroneria di essere sbattezzati non si rendono conto che nella Chiesa nessuno ti obbliga nulla ma lascia la libertà ad ognuno di agire come vuole. La Chiesa non giudica e non condanna se lo fa è perché Cristo stesso giudica e condanna, la Chiesa è semplice custode degli insegnamenti di Cristo.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -