Immigrati, Salvini: chiudere il centro di Mineo, basta business

mineo

 

“Non e’ normale che la Sicilia che ha un tasso di disoccupazione altissimo faccia arricchire qualcuno con il business dell’immigrazione. Questo centro va chiuso domani mattina e le navi della Marina Militare difendano i confini. La Sicilia deve lavorare non sulla pelle dei nuovi schiavi”.

Cosi Matteo Salvini, presidente del movimento ‘Noi con Salvini’, incontrando i giornalisti davanti al Cara di Mineo, il centro di accoglienza per i richiedenti asilo in provincia di Catania.
Il leader leghista e’ stato accolto dai consiglieri comunali Ncd di Mineo che hanno sventolato mutande verdi.

“Salvini non puo’ venire qui a parlare male della Sicilia. Il Cara e’ una risorsa e non abbiamo mai avuto problemi con gli immigrati”, hanno detto i consiglieri che si sono radunati davanti ai cancelli del Centro di accoglienza dei richiedenti asilo, il piu’ grande d’Europa, per attendere l’arrivo di Salvini. I manifestanti, oltre a esibire le mutante verdi legate a un filo, hanno innalzato cartelli contro la Lega.

Il capo leghista ha deciso di venire al Cara dopo l’avvio dell’inchiesta sugli appalti assegnati ad alcune cooperative per la gestione della struttura. Tra i 16 indagati, figura il sottosegretario Ncd Giuseppe Castiglione (braccio destro di Alfano in Sicilia), che ha chiesto di essere sentito al piu’ presto dalla Procura di Catania, sostenendo di aver appreso dell’indagine solo dalla stampa. Business immigrazione: indagato il braccio destro di Alfano

preghiera islamica al centro di Mineo

preghiera islamica al centro di Mineo

Salvini ha sottolineato: “Quelli che scappano dalla poverta’ e dalla guerra vera sono miei fratelli e vanno accolti. La maggioranza di extracomunitari che viene qui come immigrato clandestino deve essere riportata a casa sua. La solidarieta’ a spesa degli italiani e’ finita. I razzisti sono quelli che usano i 4.000 migranti ospiti del Cara di Mineo per fare soldi“.

“Non vorremmo che sulla pelle degli immigrati qualcuno ci guadagnasse soldi e voti. Vogliamo sapere come vengono spesi i 150 milioni di euro di denaro pubblico che servono per mantenere gente che sta giocando a pallone. Io sono gia’ venuto qua ed e’ la terza volta”.

mineo2
“Renzi e Alfano si dovrebbero dimettere: o vanno in Parlamento a spiegare date e soldi. Piu’ che il ministro degli Interni, che e’ il burattino, il premier, che sul l’immigrazione non spende mai una parola. Dovrebbero spiegare come vengono spesi i soldi. O Renzi smentisce le indagini, smentisce l’illegittimita’ degli appalti -ha aggiunto Salvini- o si dimette lui, perche’ di Alfano e dei suoi amici mi interessa poco. E’ Renzi che deve rispondere personalmente di questa cosa”. (AGI)

Scrive Salvini su facebook: Villette di 160 metri quadri, aria condizionata, giardinetto e parabola per tutti!
Questo il trattamento riservato dallo Stato ai “richiedenti asilo”: e voi, ce l’avete giardinetto e parabola?



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -