Roma: 55enne italiano muore di stenti su una panchina di Villa Borghese

Stremato dagli stenti e dal freddo si è accasciato ed è morto. Se n’è andato così, da solo, stanotte a Roma su una panchina di Villa Borghese.

clochard

Scrive Francesco Gagliardi E’ un uomo tra i 55 e i 60 anni senza fissa dimora, non ancora identificato (il nome è di fantasia), probabilmente romano, una figura simbolo di quella cultura dello scarto della società italiana che “toglie il disturbo” proprio il giorno del secondo anniversario dell’elezione di Papa Francesco.

Davanti alla casa del cinema, questa mattina alle 8.30, c’erano cinque poliziotti un clochard che dorme tutte le notti pochi metri più avanti e un giornalista che passa per caso. Fa freddo. Il corpo è riverso sulla panchina, coperto da un lenzuolo bianco. Accanto un sacco della spazzatura nero con l’intero patrimonio di Angelo. Gli fanno da scudo due macchine della polizia parcheggiate a V. Nessun documento, pochi miseri effetti personali e una coperta da cui spunta un piede scalzo. E’ l’immagine della povertà che abita la Capitale d’Italia. Uno degli ultimi tra gli ultimi, e sono tanti, che se ne va in punta di piedi. Senza disturbare nessuno.

Nell’indifferenza di un quartiere borghese…. […]

Presunti profughi nei villini

Presunti profughi nei villini

foto ilrestodelcarlino.it

foto ilrestodelcarlino.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -