La Svezia condanna le frustate, l’Arabia Saudita richiama l’ambasciatore

Condividi

 

 

L’Arabia Saudita richiama il proprio ambasciatore in Svezia, in risposta alla decisione di Stoccolma di interrompere un accordo di cooperazione militare tra i due Paesi.

La crisi diplomatica è nata un mese fa, quando il ministro degli Esteri svedese, Margot Wallstrom, ha condannato Riad per le frustate inferte al blogger saudita Raif Badawi. Un’ingerenza, secondo i sauditi, che hanno impedito alla Wallstrom di parlare davanti alla Lega araba.

Il primo ministro svedese, Stefan Lofven, conferma che il suo governo ha difeso i diritti umani in passato e continuerà a farlo anche in futuro. “Vogliamo mantenere buone relazioni con l’Arabia Saudita e vedremo come riuscirci”, ha aggiunto, rivendicando però la scelta di rompere la partnership militare.

L’accordo, firmato nel 2005 e rinnovato nel 2010, prevedeva cooperazione nei settori della logistica, degli armamenti, della tecnologia e dell’addestramento.

In Svezia aveva già sollevato dure critiche quando era emerso che Stoccolma aveva segretamente aiutato i sauditi nella costruzione di una fabbrica di armi.

frustate

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -