Bergoglio annuncia: Giubileo straordinario della Misericordia

Udienza generale di Papa Francesco

 

Papa Francesco ha annunciato nella Basilica di San Pietro durante la liturgia penitenziale la celebrazione di un Anno Santo straordinario. Questo Giubileo della Misericordia avrà inizio con l’apertura della Porta Santa in San Pietro nella solennità dell’Immacolata Concezione 2015 e si concluderà il 20 novembre 2016 con la solennità di Nostro Signore Gesù Cristo, Re dell’Universo.

“Ho deciso di indire un Giubileo straordinario – ha detto Bergoglio – che abbia al suo centro la misericordia di Dio. Sarà un Anno Santo della Misericordia”. L’annuncio è stato fatto nel secondo anniversario dell’elezione di Papa Francesco, durante l’omelia della celebrazione penitenziale con la quale il Santo Padre ha aperto l’iniziativa ’24 ore per il Signore’. Questa iniziativa, proposta dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, promuove in tutto il mondo l’apertura straordinaria delle chiese per invitare a celebrare il sacramento della riconciliazione.

“Roma è da subito pronta ad affrontare questo evento mondiale, così come lo è stata in occasione della beatificazione dei due Papi il 27 aprile del 2014”. Così il sindaco di Roma Ignazio Marino commentando l’annuncio del Papa sull’Anno Santo straordinario, dedicato alla misericordia.

Lieta notizia per Roma – “L’annuncio di Papa Francesco è una lieta notizia per Roma” ha detto Marino. “Si tratta di un importante appuntamento religioso – ha spiegato – e un’occasione, per credenti e non credenti, per riflettere sul senso della vita, in un mondo spesso ammalato di indifferenza verso l’altro, e sulla centralità dei valori spirituali che pervadono la nostra cultura e la nostra società”.
Moltiplicheremo per cento i nostri sforzi – “Moltiplicheremo per cento i nostri sforzi per far sì che l’organizzazione sia all’altezza dello straordinario appuntamento” ha detto il sindaco della Capitale. “Il grande amore che lega i cittadini di Roma al nostro Vescovo, ricambiato con generosità ogni giorno, sarà una risorsa in più”, ha aggiunto.

A breve Campidoglio contatterà governo e Vaticano – Nei prossimi giorni il Campidoglio prenderà contatto sia con la Santa Sede che con il governo nazionale per discutere dell’Anno Santo straordinario. Oltre che della macchina organizzativa sul tavolo ci sarà anche la questione dei costi che sosterrà la Capitale per l’evento. Pochi mesi fa Palazzo Chigi, con il piano di rientro, ha riconosciuto al Campidoglio 110 milioni di euro l’anno per gli extracosti. Ma certamente si dovrà discutere anche di risorse aggiuntive per sostenere i costi dell’organizzazione del Giubileo.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -