Disastro Renzi: crollano le nuove partite Iva, a gennaio -29,7%

crolloCrollano le nuove partite Iva. A gennaio, afferma il ministero dell’Economia, sono state aperte 56.717 partite Iva e nel confronto con lo stesso mese dell’anno scorso c’è stato un calo del 29,7%, “in controtendenza rispetto ai mesi di novembre e dicembre 2014, nei quali c’erano stati aumenti significativi”.

Nel primo mese del 2015, spiega il Tesoro, “tra le nuove partite Iva di cui sono titolari persone fisiche si è rilevato un discreto numero di adesioni al nuovo regime forfettario (10.708 soggetti), introdotto dalla legge di stabilità per il 2015 in sostituzione del preesistente regime fiscale di vantaggio”.

La ridicola giustificazione La flessione nel numero di aperture a gennaio “è stata influenzata dalla clausola prevista dalla stessa legge di stabilità che, insieme all’introduzione del nuovo regime forfettario, consentiva alle partite Iva in essere al primo gennaio 2015 di continuare a operare con il vecchio regime. È quindi probabile – secondo il ministero dell’economia – che diversi soggetti abbiano anticipato l’apertura della partita Iva entro la fine del 2014 (novembre e dicembre), ritenendo il regime allora in vigore più vantaggioso per la propria attività, facendo conseguentemente registrare un calo a gennaio 2015″.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -