Grecia: “Se l’UE ci abbandona, mandiamo un’ondata di immigrati a Berlino”

MERKEL-RIGORE

 

Il ministro della Difesa greco Panos Kamenos ha avvertito l’Europa e Berlino che se Atene non riceverà aiuti un’ondata di immigrati invaderà Ue e Germania. “Se abbandoneranno la Grecia – ha detto il ministro, secondo quanto riporta Der Spiegel – devono sapere che i migranti riceveranno i documenti e andranno a Berlino“. E se tra i migranti ci saranno anche terroristi, l’Europa dovrà ritenersi responsabile.

Parole che il governo tedesco ha lasciato cadere: «noi valutiamo i fatti», ha liquidato la questione la portavoce della Merkel, Cristiane Wirtz. È stato invece il partito antieuro Alternative fuer Deutschland a sbottare: «Con questa minaccia la Grecia abbandona le fondamenta della comunità europea», ha affermato il leader Bernd Lucke, per il quale con questo è «stato toccato il fondo». La richiesta: «Vanno sospesi immediatamente e definitivamente i versamenti e la Grecia va sospesa da Schengen».

La cancelliera tedesca Angela Merkel, parlando di Atene, aveva detto: “La nostra politica è che la Grecia resti nell’Eurozona. Per molti anni abbiamo lavorato per questo ma naturalmente ci sono due facce della stessa medaglia: una è la solidarietà e l’altra è la determinazione a spingere sulle riforme; se la via è questa c’è ancora molta strada da fare”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -