Discoteca vietata a giovani africani “girano col coltello, qui per ora non entrano”

rifugiati

 

Repubblica scrive oggi che da alcune settimane in una discoteca di Bologna sarebbe vietato l’ingresso ai ragazzi di colore. Gli operatori di alcuni centri di accoglienza della zona hanno deciso di segnalare il fatto.

La decisione sarebbe stata presa da alcuni buttafuori “Ci sono stati problemi e risse alcuni giorni fa uno di loro aveva un coltello. Il weekend scorso – dice un buttafuori – abbiamo trovato un nero con un coltello nascosto nel giubbotto. Io capisco che sicuramente ci andranno di mezzo anche delle persone che non c’erano niente, anche dei bravi ragazzi. Noi non ci possiamo fare niente, per un po’ è così, non li facciamo passare neanche se sono accompagnati. Poi quando si saranno calmate le acque ricominceremo a farli entrare. Anche noi, come voi, vogliamo tornare a casa tutti interi la mattina, dobbiamo salvaguardare il locale e noi“”.

“Quelli sulla porta ti dicono di aspettare – dice in inglese un altro ragazzo nero – ma poi non ti fanno passare mai”. Non ne sapeva nulla il titolare, Domenico Migliaccio: “Certo, nell’ultimo periodo soffriamo molto per alcune situazioni legate alla convivenza con i ragazzi di colore, soprattutto i profughi dei centri di accoglienza, che talvolta hanno creato un po’ di disagi, ma nel mio locale non c’è nessuna discriminazione etnica, se il buttafuori ha fatto una cosa del genere se ne assumerà tutte le responsabilità”.

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -