Isis, cadaveri appesi a testa in giù ed esposti in strada a Kirkuk

isis

 

Otto cadaveri appesi a testa in giù ad una struttura metallica ad Hawija, nella provincia di Kirkuk. E’ l’ultima barbarie dell’Isis nelle immagini diffuse sui social.
Sopra i corpi la bandiera nera dello Stato islamico. Alcuni dei cadaveri potrebbero essere soldati iracheni ancora con la divisa: davanti a loro posa trionfante un jihadista che potrebbe essere Abu Al-Rahman.

Il gesto potrebbe essere una vendetta contro le forze curde che il mese scorso avevano trascinato per le strade dell’Iraq del nord i corpi di alcuni guerriglieri dell’Isis. messaggero.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -