Genova antifascista: centri asociali contro Salvini, teatro blindato

centri-sociali-genova-contro-Salvini

L’effetto della furia antileghista della Kyenge sui cervelli fragili dei compagni non tarda ad arrivare.

Al grido di “Lega fascista” e “fascisti carogne, tornate nelle fogne” e “via la Lega dalla citta’”, una cinquantina dei soliti teppisti, esponenti dei centri sociali sta manifestando a Genova contro la giornata di campagna elettorale del Carroccio cui partecipa Matteo Salvini. Le strade intorno all’isolato sono chiuse al traffico.

Il teatro della Gioventu’, dove tra poco e’ atteso Salvini, e’ circondato da transenne e da un cordone di forze dell’ordine in tenuta antisommossa.
Salvini, e’ a Genova per l’avvio della campagna elettorale di Edoardo Rixi, candidato presidente alla regione Liguria per il Carroccio alle prossime elezioni.

“La democrazia – dice Salvini – prevede che ci sia gente che non la pensa come me ed esponga le sue idee pacificamente, ma non è democrazia cercare di impedire, di sfasciare e rompere le scatole a decine di poliziotti e carabinieri che invece di fare il loro lavoro devono proteggere mamme, papà e nonni che vengono a sentire un dibattito sulla Liguria. Questa – ha concluso Salvini – non è contestazione ma è mezza delinquenza”

Deriva autoritaria della Kyenge: “Al bando la Lega e i razzisti. Anche la galera”

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -