Disabile picchiato e derubato da una gang di 16enni

disabBARI – È finito l’incubo per un disabile vittima di aggressioni da parte di una baby gang. L’uomo ha finalmente trovato il coraggio di denunciare ai carabinieri le violenze che è stato costretto a subire e ora il gip del Tribunale per i Minorenni di Bari ha disposto la misura cautelare del collocamento in comunità per quattro sedicenni.

L’incubo è iniziato lo scorso 2 dicembre. Il gruppetto ha avvicinato la vittima, un 44enne di Triggiano, e ha cercato di portargli via la pedana di legno che lui usava come “scivolo” per spostare il proprio scooter dall’abitazione alla strada. I ragazzi lo hanno insultato, gli hanno sputato addosso e preteso cinque euro in cambio della pedana. Quando il 44enne ha tirato fuori il portafogli per pagare, il gruppo glielo ha strappato di mano, fuggendo con 250 euro e il bancomat.

Poche settimane dopo, un altro episodio, il 16 gennaio. La baby gang ha forzato la porta di ingresso della casa dove vive l’uomo e lo ha aggredito, rubandogli ancora una volta il portafogli e una nuova carta bancomat, con relativo codice di sicurezza, grazie al quale hanno poi prelevato 600 euro da uno sportello.

L’uomo non ha voluto farsi medicare al pronto soccorso ma ha denunciato tutto ai carabinieri. I militari hanno incastrato i quattro grazie alle perquisizioni eseguite nelle loro abitazioni, in una delle quali hanno ritrovato i documenti della vittima. (BariToday)

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -