Napoli: Sfrattata la famiglia del 13enne seviziato con un compressore

Ragazzino seviziato con un compressore, l’appello disperato della mamma: “Ci sfrattano”

seviziato-napoli

 

Lo avevano detto e lo hanno fatto: i genitori di Vincenzo, il 14enne di Pianura seviziato con un compressore lo scorso ottobre in un autolavaggio, hanno occupato la presidenza della IX Municipalità di Napoli. Il prossimo 12 marzo saranno sfrattati dalla loro abitazione.

“Non sappiamo dove andare. Non è per noi, ma per mio figlio che chiedo una mano”, ha detto mamma Stefania. A maggio, Vincenzo dovrà sottoporsi a un’altra operazione, molto delicata, di ricostruzione dell’intestino. “Lo stiamo curando, dopo il difficilissimo intervento chirurgico subito in ottobre, e non riesco ad immaginare come potrò continuare a farlo senza avere un tetto”, ha continuato la mamma di Vincenzo. Dopo la violenza, la vita del ragazzo non è più stata la stessa. “Non vuole più uscire di casa, non vuole più andare a scuola”, aveva raccontato la mamma.

Orrore a Napoli: 14enne seviziato perche’ obeso. E’ in fin di vita, un arresto

Il presidente della Munipalità, Maurizio Lezzi, ha scritto una nota all’assessore Roberta Gaeta sulla vicenda, in cui “stigmatizza il comportamento circa la mancata attenzione dell’assessore alle Politiche sociali sulla grave problematica” che la famiglia di Vincenzo sta affrontando.

today.it



   

 

 

1 Commento per “Napoli: Sfrattata la famiglia del 13enne seviziato con un compressore”

  1. i signori responsabili non si vergognano dei loro comportamenti? aspettiamo che questo ragazzo crepi per la loro mancanza sia di umanità che di aiuto per gli italiani paghiamo solo i migranti???

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -