Usa: scoperti 300 immigrati coinvolti in crimini di guerra in Bosnia

Srebrenica

 

Le autorita’ statunitensi hanno identificato 300 immigrati che sarebbero coinvolti in crimini di guerra in Bosnia, incluso il massacro di Srebrenica del 1995. Lo rivela il ‘New York Times’.

Il numero di immigrati coinvolti potrebbe essere anche piu’ ampio. La maggior parte delle persone identificate era soldato. Tra i sospettati un allenatore di calcio in Virginia, un metalmeccanico in Ohio, quattro impiegati nei casino’ di Las Vegas. Alcuni di loro oggi sono cittadini statunitensi.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -