NATO, Stoltenberg a Renzi: c’è la ripresa, ora aumentare le spese militari

renzi-Stoltenberg

 

“Come richiesto dal Governo libico la Nato è pronta a dare il suo supporto per incentivare la difesa del Paese”. Così il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, dopo aver incontrato il presidente del Consiglio Matteo Renzi. “Ho espresso forte preoccupazione per la situazione in Libia – ha aggiunto il segretario Nato – e il grande afflusso di migranti che attraversano il Mediterraneo. Per questo voglio ringraziare l’Italia per quanto fatto”.

DAL 2016 AUMENTO SORVEGLIANZA CON DRONI, SIGONELLA BASE DI RIFERIMENTO. “Desideriamo intensificare la nostra capacità di presa della situazione – ha affermato Stoltenberg -. Andremo ad aumentare la nostra sorveglianza sul terreno attraverso l’uso di droni. Faremo riferimento alla base di Sigonella a partire dall’anno prossimo”

CON RIPRESA ECONOMICA POSSIBILE AUMENTO SPESE DIFESA. “Dopo la Guerra fredda – ha continuato Stoltenberg – c’è stata una riduzione del budget della Difesa perché tutti hanno beneficiato dei dividendi della pace. Dopo c’è stata la crisi finanziaria con una nuova riduzione. Oggi il mondo è cambiato. Ci sono nuove minacce da oriente, con una Russia più aggressiva, ci sono le minacce dell’Isis e violenze settarie in Africa del Nord. Bisogna cambiare approccio”. “La ripresa economica che fa capolino – ha aggiunto – rende possibile un aumento” delle spese militari.



   

 

 

1 Commento per “NATO, Stoltenberg a Renzi: c’è la ripresa, ora aumentare le spese militari”

  1. Ma se poi non si possono fermare i “migranti” a che cosa servono le Forze armate?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -