Fondi europei per il formaggio “italo-tunisienne”?

Euro

Nella sua interrogazione indirizzata alla Commissione Europea, l’On.Borghezio riferisce che “nei giorni scorsi agenzie giornalistiche hanno pubblicizzato alcuni progetti di “cooperazione transfrontaliera”, finanziate dall’UE e riguardanti diversi settori agricoli, tra la Regione Sicilia e la Tunisia”.

In particolare, scrive Borghezio “il Programma Enpi Cbcmed, creato dalla Commissione europea, avrebbe sovvenzionato il progetto “Magon” per la creazione di un circuito turistrico sulle tradizioni gastronomiche e del vino tra la Sicilia e la Tunisia ed il progetto “H.I.L.F. Trad per la ricerca sulla filiera lattiero-casearia e la creazione del formaggio “Italo Tunisienne”.

L’On.Borghezio pone alla Commissione questi quesiti:

1) A quanto ammonta il sostegno comunitario ai progetti in oggetto e a quale fondo fanno riferimento?

2) Quale risulta essere il totale del sostegno finanziario dell’UE a progetti di cooperazione transfrontaliera con i Paesi del continente africano nel corso del 2014?

3) Non ritiene, la Commissione, di dover rivedere i propri criteri di sostegno finanziario per incentrare il proprio aiuto solo a quei progetti di vera cooperazione, realmente finalizzati alla crescita delle condizioni economiche di quelle popolazioni e al conseguente contenimento dei fenomeni di emigrazione?



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -