Strage Hebdo, Boldrini talebana: la satira deve essere “sostenibile”

boldrini

 

Irriverente e libera, ma fino a un certo punto. È il presidente della Camera, Laura Boldrini, a interrogarsi sul ruolo e i limiti della satira nella società occidentale, riflettendo ancora sui fatti di Parigi e sul massacro alla redazione del Charlie Hebdo.

“Gli Stati europei sappiano far sentire la fermezza con cui difenderanno le libertà fondamentali – aveva detto all’indomani degli attentati -, in primo luogo quella di informare e di esprimersi”. Ora sembra porsi qualche domanda in più e riflette sulla necessità di un “modo sostenibile” di ridere, “senza rinunciare alla nostra libertà”.

Liberi sì, ma fino a un certo punto. “Se esiste la mia libertà esiste anche quella dell’altro”, dice il presidente della Camera, in visita all’Istituto Savoia-Benincasa di Ancona, parlando con gli studenti. E se, certo sul fatto che quella di Charlie Hebdo sia “stata una tragedia” dubbi non ne ha, e ci mancherebbe, chiede un “esercizio di metterci nei panni dell’altro”.

“Non si risponde alla matita con il proiettile”, ma “fino a che punto non ci possiamo aspettare reazioni quando si ride di una religione?”.



   

 

 

1 Commento per “Strage Hebdo, Boldrini talebana: la satira deve essere “sostenibile””

  1. ci mancava proprio una persona saggia come la boldrini.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -