Somalia: i kamikaze che hanno ucciso 25 persone erano olandesi

shabaab2

 

L’uomo e la donna che si sono fatti esplodere nella capitale Venerdì, uccidendo 25 persone, avevano la doppia nazionalità. L’attacco è stato rivendicato dagli islamisti Shebab.

L’intelligence somala ha detto che i due attentatori suicidi che hanno ucciso 25 persone  in un hotel di Mogadiscio dove c’erano ministri e parlamentari, avevano la doppia nazionalità somala e olandese. “Leggiamo queste informazioni, ma non possiamo confermare nulla in questo momento, “ha risposto ad AFP un portavoce del ministero degli Esteri olandese.

Somalia: attacco suicida in hotel. Morti e feriti tra membri del Governo

L’intelligenza National Security Agency e somali (NISA) ha detto che l’uomo, il cui nome era Ismail Muse, ha fatto esplodere la bomba nella sua auto parcheggiata vicino all’hotel, mentre la donna di nome Lula Ahmed Dahir , ha fatto esplodere la sua cintura di esplosivi nella sala di preghiera della struttura, durante le preghiere musulmane del venerdì.

La donna “stava lavorando part time in hotel da oltre quattro mesi”, secondo una relazione della NISA consultata da AFP. “Il suo rapporto con l’uomo (…) non è ancora noto, ma potrebbe anche essere suo marito. Il doppio attentato suicida ha ucciso 25 persone, tra cui due parlamentari, il vice sindaco di Mogadiscio, il segretario privato del Primo Ministro e l’Ufficio del Vice Primo Ministro .

Questo attacco, subito rivendicato dagli islamisti, è il più letale in Somalia da due anni a questa parte.

La Somalia è senza una vera autorità centrale dopo la caduta del regime autoritario del presidente Siad Barre nel 1991 e da allora si trova in uno stato permanente di guerra civile.
AFP



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -