Pagava meno corrente del dovuto, 60enne italiano arrestato

112Un 60enne è stato arrestato dai carabinieri di Norcia perchè pagava solo una parte della corrente consumata, attaccandosi illecitamente a un contatore non suo.
A segnalare l’anomalia ai carabinieri sono stati gli operatori dell’Enel: troppo strano che in quell’abitazione si usasse così poca corrente.

Nomadi con 7 mln di euro in banca. E noi paghiamo pure le loro bollette

Associazione Sinti: non si possono costringere i nomadi a lavorare per pagare le bollette

Vicenza: i nomadi non pagano, il Comune salda 59mila euro di bollette

I militari, al comando del tenente Enrico Alfano, hanno quindi effettuato un sopralluogo e subito si è scoperto l’arcano.
Secondo quanto risultato, infatti, l’uomo aveva violato i sigilli presenti su un contatore in disuso, di proprietà dell’Enel e aveva collegato a questo impianto la fornitura della sua abitazione.
Per non dare troppo nell’occhio, però, aveva lasciato attivo anche il contatore a lui intestato, dove ogni bimestre risultava un consumo bassissimo di elettricità.
L’uomo è stato arrestato ed è detenuto ai domiciliari.

Da 7 anni i bolognesi pagano acqua, luce e gas ai Rom

I nomadi di Bolzaneto: pagate le nostre bollette coi soldi della UE

Comune di Carpi: 70mila euro per pagare le bollette dei nomadi

Comune di Asti paga 693mila euro di bollette acqua ai nomadi

Luce, gas e acqua dei campi nomadi praticamente a carico dei contribuenti bolognesi

 

 



   

 

 

1 Commento per “Pagava meno corrente del dovuto, 60enne italiano arrestato”

  1. fosse stato un nomade gli avrebbero chiesto scusa, giusto pagare, ma arrestare mi sembra una vera cazzata che solo in italia si può fare

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -