Poroshenko senza vergogna: il massacro di Maidan fu orchestrato da Mosca

Poroshenko

 

Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha accusato Mosca di aver organizzato l’uccisione di oltre 100 manifestanti sulla piazza di Maidan a Kiev, esattamente un anno fa. Poroshenko ha puntato il dito contro Vladislav Surkov, uno dei consiglieri del presidente russo Vladimir Putin. Le prove del suo ruolo, ha detto, sono state raccolte dai servizi di sicurezza durante gli interrogatori del poliziotti coinvolti.

Lavrov: l’ipocrisia dell’Occidente ha superato il limite. Cosa ci fa la Cia a Kiev?

Soros: “e’ VERO, ho finanziato il colpo di stato in Ucraina”

Soros alla CNN: “ho giocato un ruolo importante negli eventi in Ucraina”

Surkov “ha guidato l’organizzazione dei gruppi di cecchini stranieri a Maidan”, ha affermato Poroshenko in un discorso nel primo anniversario del massacro sulla piazza simbolo della rivoluzione ucraina. Le sue parole, subito respinte come “insensate” dal ministero degli Esteri di Mosca, non potranno che esacerbare ulteriormente i rapporti con la Russia. Surkov è molto vicino a Putin ed è responsabile dei rapporti fra il Cremlino e le repubbliche che si sono staccate dalla Georgia con il sostegno di Mosca. Surkov ha fatto anche parte della squadra di negoziatori di Putin per l’accordo di cessate il fuoco in Ucraina orientale, raggiunto a Minsk con la mediazioni del cancelliere tedesco Angela Merkel e del presidente francese Francois Hollande.

USA e UE stanno pagando rivoltosi ucraini e manifestanti – Paul Craig Roberts

Gli ucraini non si arruolano, l’esercito assolda mercenari della Blackwater

Poroshenko ha poi definito “un burattino brutale e compiacente” l’ex presidente ucraino Viktor Yanukovych, fuggito in Russia a causa delle proteste. Commentando il rifiuto russo di concedere la sua estradizione, ha aggiunto di non aver dubbi che il suo predecessore “brucerà eternamente in inferno”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -