Germania: il califfo al Baghdadi a scuola era un asino, fu pure bocciato

al-Baghdadi

 

Il Califfo del terrore, l’uomo più ricercato al mondo, era una mezza tacca a scuola. La Sueddeutsche Zeitung e la televisione tedesca Ard hanno ritrovato alcune fotografie e una decina di documenti, fra i quali una pagella, di Abu Bakr al Baghdadi, il leader dello Stato islamico.

L’autoproclamatosi Califfo ha dovuto ripetere un anno a scuola perché aveva difficoltà in inglese, sebbene fosse forte in matematica; in seguito è stato riformato dall’esercito iracheno di Saddam Hussein, nonostante fosse un sunnita, perché troppo miope. Al Baghdadi voleva intraprendere gli studi di giurisprudenza nell’università della capitale irachena, ma i suoi voti erano troppo bassi per esservi ammesso, da qui la decisione di iscriversi a teologia islamica, dove ha ottenuto un phd nel 1999.

I reporter tedeschi si sono recati a Samarra, città natale di Al Baghdadi, dove hanno intervistato alcuni suoi conoscenti: “era soprannominato il credente”, riporta la Ard. Il Califfo, oggi 44enne, era il terzo di quattro figli, raccontano alcuni conoscenti, nato in una famiglia di musulmani devoti. “Amava il potere ed era carismatico”, racconta un vicino di casa, “ma siamo rimasti tutti scioccati quando lo abbiamo improvvisamente visto come il Califfo”.

Al Bagdhadi ha vissuto l’inizio della guerra del Golfo mentre era in provincia e poi, nel 2004, per ragioni ancora poco chiare, viene arrestato dalle forze americane e detenuto per 10 mesi a Camp Bucca, nel sud dell’Iraq, da dove poi sono usciti decine di islamisti radicali. Baghdadi sarebbe entrato poi nelle file di al Qaida e dal 2007 diviene responsabile per l’applicazione della sharia. Era considerato, riferiscono alcuni, come il pupillo di Abu Musab Al Zarkawi, ex leader di Al Qaida in Iraq. Attualmente fa la spola tra Raqqa la “capitale” dell’Isis in Siria e la città irachena occupata di Mosul. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -