Usa: pronti a vendere droni armati agli alleati, Italia compresa

Condividi

 

droni

 

Gli Stati Uniti per la prima consentiranno la vendita di droni armati ai Paesi alleati, compresa l’Italia. La nuova policy, annunciata martedi’ dal Dipartimento di Stato, fissa anche le condizioni che i governi stranieri devono rispettare per ricevere i droni armati. “E’ nostro interesse avere determinati alleati e partner equipaggiati in modo appropriato”, hanno commentato al Dipartimento di Stato precisando che la vendita sara’ attentamente vagliata, caso per caso, dal governo e che sara’ necessario il via libera del Congresso.

La nuova ‘policy’ del governo americano, i cui dettagli sono rimasti riservati, arriva dopo una revisione durata due anni della politica di esportazione dei droni commerciali e militari. Gli attacchi con i droni armati condotti dalla Cia e dal Pentagono sono diventati il perno della strategia militare americana contro i terroristi in Afghanistan, Iraq, Pakistan, Somalia, Siria e Yemen.

Fino ad oggi gli Usa hanno venduto droni armati solo alla Gran Bretagna perche’ il loro export era proibito dal 1987 sulla base di un accordo internazionale denominato “Missile Technology Control Regime” che riguarda 34 Paesi. L’Italia dispone solo di droni non armati americani che utilizza a scopo di intelligence. (AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -