Gentiloni: “L’unica soluzione alla crisi libica è quella politica”

“L’unica soluzione alla crisi libica è quella politica”. Lo ha detto il ministro degli esteri Paolo Gentiloni intervenendo alla camera sulla Libia.

gentiloni

“Mentre il negoziato muove i primi passi, la situazione in Libia si aggrava. Il tempo non è infinito e rischia di scadere presto, pregiudicando i fragili risultati raggiunti” dalla mediazione Onu sostenuta dall’Italia, ha affermato Gentiloni.

“Il deterioramento della situazione sul territorio impone un cambio di passo da parte della comunità internazionale prima che sia troppo tardi”, ha insistito il capo della Farnesina. Non vogliamo “avventure e tantomeno crociate. Chiediamo alla comunità diplomatica di aumentare gli sforzi”, ha spiegato.

In Libia è evidente il rischio di saldatura tra gruppi locali e Daesh” che richiede la “massima attenzione”, ha sottolineato Gentiloni.

Oggi sulla crisi libica e’ stata convocata una riunione d’emergenza del Consiglio di sicurezza dell’Onu, con l’intervento del ministro degli Esteri egiziano. Il Cairo esorta la comunità internazionale ad unirsi ai raid contro l’Isis.

Dalla riunione di oggi “ci attendiamo la presa di coscienza al Palazzo di vetro della necessità di raddoppiare gli sforzi per favorire il dialogo politico” in Libia, ha detto Gentiloni, che ieri in tarda serata ha avuto un colloquio telefonico con il Segretario di Stato americano John Kerry dedicato alla situazione libica.(ANSAmed).



   

 

 

1 Commento per “Gentiloni: “L’unica soluzione alla crisi libica è quella politica””

  1. Certo. la soluzione “politica”,,,,,andare in Libia, dire loro: dai ragazzi deponete le armi e sediamoci tranquillamente a tavolino, e volemose bene ! Semplice ,no ?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -