Funzionario americano: “I politici greci potrebbero essere assassinati”

L’economista di Reagan avverte: “Potrebbero venire assassinati. Gli Stati Uniti non permettono l’indipendenza da Washington”

Fin dalle prime battute, si era capito che Syriza avrebbe rappresentato una novità nel mondo politico europeo. O antieuropeo.

grecia

 

Nell’occhio degli eurocrati è finito il ministro dell’economia greco, Yanis Varoufakis, tornato in Grecia per combattere l’Europa della banche: “La Troika cerca di strangolarci e fa pressione sulla scelta democratica intimandoci: o seguite i nostri ordini, oppure vi gettiamo all’infeno. Stanno cercando di terrorizzare i greci”.

“Nessun leader europeo è indipendente dal controllo di Washington”

La Grecia si troverebbe, secondo Varoufakis, in una crisi morale prima che economica: “Il vero deficit in Grecia, è il deficit della dignità. È a causa di questa mancanza di dignità che abbiamo accettato queste misure idiote, e che queste hanno acceso un circolo vizioso di indegnità che in sé mantiene lo scontento, lo fa durare. E questo non è d’alcun vantaggio”.

Quella di Varoufakis è una politica economica che si sforza di ripensare l’Europa e l’euro. E questo, ovviamente, non piace alla Troika. È l’ex consulente economico di Regan, Paul Craig Roberts, a denunciare, in un’intervista a King World News e ripresa da Wall Street Italia, che “il nuovo governo greco potrebbe essere assassinato perchè la posta in palio è troppo alta”.

Secondo lui “ci sono troppi interessi in gioco, non solo quelli di un gruppo di banche creditrici, che voglio essere ripagate 100 centesimi su 100. Ci sono altri interessi molto forti: gli interessi di un governo centralizzato nell’Unione Europea e di una Banca Centrale onnipotente che prenda decidisioni per tutti i paesi membri”.

Secondo Roberts, i politici greci “potrebbero venire assassinati. È possibile. Ho sempre pensato che gli Stati Uniti non avrebbero mai permesso che uno stato o un governo subordinato si ribellasse e diventasse indipendente dal controllo di Washington”. E, poi, la più inquietante delle ipotesi: “I funzionari del nuovo esecutivo greco potrebbero avere un incidente”.  Il Giornale



   

 

 

2 Commenti per “Funzionario americano: “I politici greci potrebbero essere assassinati””

  1. I governi yankees usano la stessa logica dell’isis,,,,,infatti sono alleati !

  2. Credo fermamente quello detto dall’ex economista di Regan Mister Roberts.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -