Isis minaccia l’Italia: “Oggi siamo a sud di Roma… in Libia”

Minacce all’Italia nel nuovo video dell’Isis sulla decapitazione degli egiziani copti su una spiaggia libica: “Prima ci avete visti su una collina della Siria. Oggi siamo a sud di Roma… in Libia”, è l’annuncio, secondo quanto riferisce Rita Katz, direttrice del Site. “Avete buttato il corpo di Osama bin Laden in mare, mischieremo il suo sangue con il vostro.

copti3

 

E’ un’altra frase contenuta nel video che mostra le immagini del mare insanguinato dai corpi degli egiziani copti decapitati.

Le immagini rilanciate su Twitter da un sito vicino agli jihadisti mostrano gli ostaggi ammanettati e in tuta arancione che vengono fatti chinare e poi sgozzati da miliziani in tuta nera, su una spiaggia vicino a Tripoli. I 21 lavoratori cristiani, provenienti dal governatorato di Minya, nell’Egitto centrale, erano stati rapiti a Capodanno nella citta’ di Sirte.

Poco dopo la diffusione del video, rivelata da Al Jazeera, il presidente egiziano, Abdel Fattah al-Sisi, ha convocato una riunione d’urgenza con i ministri dell’Interno e della Difesa e con i vertici militari. Nei mesi scorsi l’Egitto ha smentito di aver partecipato a raidaerei contro le milizie jihadiste in Libia. Il video del’Isis si intitola “Un messaggio firmato con il sangue alla nazione della croce” ed e’ indirizzato ai “seguaci dell’ostile chiesa egiziana”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -