“La crisi che ci attende sarà peggiore di quella del 2008”

L’AGENZIA CINESE DI RATING DAGONG: LA CRISI CHE CI ATTENDE SARA’ PEGGIORE DI QUELLA DEL 2008, PER VIA DELL’ESPANSIONE DI LIQUIDITA’

usa-ue

 

Il presidente dell’agenzia cinese di rating Dagong Global Credit Rating, Guan Jianzhong, ha espresso in un’intervista pubblicata dalla TASS il 4 febbraio, di cui dà notizia il N.7 dell’agenaia EIR, la sua convinzione che “ci troveremo ad affrontare una nuova crisi finanziaria mondiale nei prossimi anni. E’ difficile indicare il momento esatto, ma sono presenti tutti i segnali, come l’aumento del volume del debito e le differenze nella crescita delle economie di Stati Uniti, UE, Cina ed alcuni paesi in via di sviluppo”.

Ha aggiunto che la situazione è peggiore di quella che condusse alla crisi del 2008. Guan Jianzhong ha fatto un‘importante distinzione tra la grave crisi nell’Occidente e la crisi meno grave in Russia: “La crisi attuale in Russia è stata causata dalle sanzioni occidentali piuttosto che da fattori interni” ha dichiarato.

“Se guardiamo agli Stati Uniti ed ai paesi dell’UE, le loro crisi sono causate da fattori interni e non esterni. Diversamente dalla Russia, la portata dell’erogazione dei crediti in queste economie ha ecceduto il potenziale della produzione di beni e ha creato una bolla. Questa crisi è stata trasmessa a tutto il mondo con la politica del Quantitative Easing ed il ricorso alla stampa di denaro. Tutti i paesi devono pagare per questo”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -