Salvini: la UE e’ un cimitero e l’euro ne e’ il becchino

salvini2

 

“L’Europa e’ un cimitero e la moneta di questa Europa ne e’ il becchino: a me non piacciono ne’ i cimiteri ne’ i becchini”. Lo ha detto il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, commentando lo stop alla liquidita’ per le banche greche arrivato dalla Bce dopo la visita di Tsipras a Bruxelles.

“L’Italia non e’ la Grecia, abbiamo un artigianato e un sistema di imprese che la Grecia non ha, ma mi rifiuto di morire nel nome di qualche trattato idiota e di una moneta idiota: se questo e’ il futuro che ci prospetta la Bce e le istituzioni europee – ha commentato Salvini parlando a margine di una visita all’azienda Euroconic di Avezzano – io penso sia meglio abbandonare la nave”.

L’accordo di governo tra Tsipras e la destra anti europea e’ un “esperimento intelligente, che va aldila’ delle vecchie sigle ed etichette destra sinistra, che sono convinto non esserci piu’ neanche in Italia”. Ha detto il segretario federale della Lega Nord. “Non credo piu’ alla destra e alla sinistra: credo – ha aggiunto il leader del Carroccio – alla distinzione tra produttori e mantenuti, tra chi crede al territorio e chi invece si e’ arreso all’Europa: Tsipras da questo punto di vista ha dato un bellissimo esempio. Noi sui progetti lavoriamo con tutti, dalla Fiom alla Cisl, alla Coldiretti, sui temi come la Flat Tax, la legge Fornero. Io parlo con tutti, proprio con tutti”. Salvini ha poi visitato lo stabilimento della Fiam, leader nella produzione di batterie per auto e batterie industriali, parlando e stringendo mani a dirigenti e maestranze. Ora e’ atteso a piazza Risorgimento per un incontro pubblico.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -