Europa, la Nato si rafforza a Est e Sud “da 13mila a 30mila soldati”

Esercitazione Nato in est Europa, anche con Italia

 

La Nato rafforza il suo sistema di difesa collettiva con la scusa di “rispondere alle minacce a est e sud”.

Oggi la ministeriale difesa darà il via libera ad un aumento nella Forza di risposta della Nato (Nrf) “da 13mila a 30mila soldati” e per una forza di intervento rapido (spearhead) “da 5mila soldati”. Lo ha detto il segretario generale dell’Alleanza, Jens Stoltenberg, arrivando al quartiere generale di Bruxelles precisando che il rafforzamento della Nato non è una escalation ma “una risposta alle azioni aggressive della Russia” e “risponde ai nostri obblighi di difesa collettiva”.

Stoltenberg ha confermato che alla conferenza sulla sicurezza di Monaco incontrerà il ministro degli esteri russo, Sergei Lavrov, al quale tornerà a ripetere l’appello a “ritirare le forze dall’Ucraina, rispettare gli accordi di Misnk e esercitare pressione sui separatisti”. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -