Juncker a Tsipras, la Ue non cambia solo perché un Paese lo chiede

juncker

 

“A Tsipras ho già detto due volte che dobbiamo tenere in conto sia le scelte democratiche dei greci che le convinzioni degli altri, e non cambiamo tutto solo perché un Paese lo vuole“: così il presidente della Commissione Jean Claude Juncker al Parlamento Ue.

“Chi ha vinto le elezioni in Grecia deve tenere in considerazione le convinzioni e il comportamento degli altri paesi membri Ue, dove ci sono altre opinioni pubbliche”

Intanto, parlando a livello dell’Ue, Juncker ha sottolineato che “il consolidamento di bilancio deve proseguire, perché debito e deficit non sono la soluzione per andare avanti, ma è sbagliato pensare che consolidamento e riforme mettono a posto le cose, servono anche politiche pro-crescita come il piano di investimenti”. Il presidente della Commissione ha aggiunto che domani Bruxelles presenterà anche una proposta contro la disoccupazione giovanile. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -