Pomezia; nuova protesta dei profughi in strada, poi si barricano nel residence

immigrati-residence

 

Sono nuovamente scesi in strada a protestare, i migranti ospitati nel residence 3C di S. Palomba, a Pomezia. Lo riporta cinquequotidiano

Era già accaduto a novembre. Gli extracomunitari ieri mattina intorno alle 8:00 si sono riversati su via Fiorucci gridando il loro malcontento e lamentando cattive condizioni di vita. Purtroppo, a causa dei problemi legati alla difficoltà di comunicazione, non sono ancora chiare le esatte richieste fatte dai migranti, ma pare che le cause siano i mancati documenti che li riconoscono come rifugiati politici, status non ancora ottenuto dopo 5 mesi di permanenza in Italia.

Sul posto sono intevenute due pattuglie della polizia di Stato e, successivamente, anche i carabinieri della Compagnia di Pomezia. Dopo l’arrivo dei carabinieri i migranti si sono barricati all’interno del residence. Ricordiamo che la gestione di questi migranti è stata affidata dalla Prefettura alla cooperativa sociale Domus Caritatis, finita nell’inchiesta Mafia Capitale.



   

 

 

2 Commenti per “Pomezia; nuova protesta dei profughi in strada, poi si barricano nel residence”

  1. “lamentando cattive condizioni di vita”
    Tornino da dove sono venuti.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -