Pomezia; nuova protesta dei profughi in strada, poi si barricano nel residence

immigrati-residence

 

Sono nuovamente scesi in strada a protestare, i migranti ospitati nel residence 3C di S. Palomba, a Pomezia. Lo riporta cinquequotidiano

Era già accaduto a novembre. Gli extracomunitari ieri mattina intorno alle 8:00 si sono riversati su via Fiorucci gridando il loro malcontento e lamentando cattive condizioni di vita. Purtroppo, a causa dei problemi legati alla difficoltà di comunicazione, non sono ancora chiare le esatte richieste fatte dai migranti, ma pare che le cause siano i mancati documenti che li riconoscono come rifugiati politici, status non ancora ottenuto dopo 5 mesi di permanenza in Italia.

Sul posto sono intevenute due pattuglie della polizia di Stato e, successivamente, anche i carabinieri della Compagnia di Pomezia. Dopo l’arrivo dei carabinieri i migranti si sono barricati all’interno del residence. Ricordiamo che la gestione di questi migranti è stata affidata dalla Prefettura alla cooperativa sociale Domus Caritatis, finita nell’inchiesta Mafia Capitale.

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Pomezia; nuova protesta dei profughi in strada, poi si barricano nel residence”

  1. “lamentando cattive condizioni di vita”
    Tornino da dove sono venuti.

    • Sono d’accordo aggiungerei che contribuisco anche io per le spese del biglietto.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -