Usa: bufera di neve, 58 milioni di persone a rischio

New-York-neve

 

Potrebbe interessare fino a 58 milioni di persone la tempesta di neve in arrivo nel Nord Est degli Stati Uniti. A lanciare l’allarme sulle proporzioni storiche della bufera, il Servizio meteo nazionale. In Connecticut il governatore Dannel Malloy ha vietato gli spostamenti con una direttiva che entrera’ in vigore alle 21 di questa sera ora locale.

Piu’ di 4mila voli cancellati, scuole chiuse e mezzi spargisale in azione senza sosta: il nord-est degli Stati Uniti si prepara all’arrivo di una tempesta di neve che il sindaco di New York, Bill De Blasio, ha definito “storica, una cosa mai vista prima”

Gli aeroporti di New York e New Jersey, secondo il sito FlightAware, saranno bloccati per la giornata di domani, quando dovrebbe esserci il picco di precipitazioni. “Prendete ogni precauzione, e’ ora di prepararsi a condizioni meteo estreme, non sottovalutate la tempesta”, ha avvertito De Blasio. “Se dovete recarvi a lavoro, andate la mattina presto e tornate a casa prima, non e’ sicuro andare in strada durante la nevicata”, ha scritto il sindaco su Twitter. Tutto il personale della metropoli e’ stato mobilitato per sgomberare le strade dalla neve ed e’ stata disposta la chiusura delle scuole per la giornata di domani.

Su New York e Boston e’ previsto un metro di neve entro domani ma l’allerta riguarda tutti gli stati dal Maryland fino al Mainee anche il Canada. Migliaia i voli cacellati, con le principali compagnie aeree che stanno offrendo ai viaggiatori la possibilita’ di modificare le prenotazioni gratuitamente. La bufera arrivera’ ad ondate a partire dalla Grande Mela, Boston e Filadelfia. .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -