Don Ciotti e Grillo insieme per il reddito di cittadinanza

grillo-ciotti

 

Alla fine si sono incontrati per poter parlare di un tema che a entrambi sta a cuore: il reddito minimo. Da una parte c’è Beppe Grillo e il Movimento 5 stelle, che negli scorsi mesi ha presentato una proposta di legge (che ha cominciato il suo iter parlamentare) per il reddito di cittadinanza. Dall’altra c’è Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera. Era da tempo che i pentastellati “corteggiavano” Ciotti, tanto che qualche tempo fa a scrivere di proprio pugno al presidente di Libera era stato Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera e deputatio 5 stelle.

VIDEO: DON CIOTTI E GRILLO INSIEME PER PARLARE DI REDDITO

Così Grillo e Ciotti si sono incontrati e entrambi sono d’accordo su un punto: la povertà deve essere dichiarata illegale. Quello che da Libera e Gruppo Abele dicono da molto tempo, attraverso la loro campagna “Miseria Ladra” che ha come obiettivo quello di ridare la dignità a quelle persone a cui è stata tolta dalla crisi. Grillo sul suo blog appare soddisfatto:

Don Ciotti conosce questo contesto da una vita e conosce la povertà molto meglio di me, sentirmi dire che è sulle nostre idee e noi siamo sulle loro idee è una grande soddisfazione. Sono felice di averti ritrovato.

Don Ciotti è d’accordo:

Con chiunque ci crede in questo, mettiamo in gioco quello che abbiamo per raggiungere un obiettivo. Voi ci avete cercato, a noi ha fatto piacere, per condividere insieme, benvengano altri nella chiarezza per raggiungere quell’obiettivo, perché non mettiamo in gioco le nostre sigle, non ce ne frega assolutamente niente, qui c’è il bene comune di tutte le persone. E di fronte a questo, sulle cose giuste, si deve lavorare insieme. Non perdiamo tempo per piacere, ne abbiamo perso troppo.

today.it

-



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -