Sicurezza in Vaticano, Bergoglio: “Vedo ombre che preoccupano”

Papa-Francesco

 

“All’orizzonte vediamo anche ombre e pericoli che preoccupano l’umanita’. Come cristiani siamo chiamati a non perderci d’animo e a non scoraggiarci”. Cosi’ Papa Francesco ricevendo nella Sala Clementina in udienza, i dirigenti, i funzionari e gli agenti dell’Ispettorato di Pubblica Sicurezza presso il Vaticano, per la presentazione degli auguri per il nuovo anno.

Ombre? Germania, sospeso prete cattolico contrario all’islamizzazione

“Abbiamo iniziato da poco un nuovo anno, e tante sono le nostre attese e le nostre speranze”, ha continuato il Papa che ha sottolineato come il lavoro degli uomini dell’Ispettorato assuma “un significato diverso, che chiama in causa valori umani e cristiani”. “Voi infatti – ha detto Francesco – avete il compito di custodire e sorvegliare luoghi che hanno grandissima importanza per la fede e la vita di milioni di pellegrini. Tante persone che vengono per visitare il cuore della Roma cristiana non di rado si rivolgono a voi”. “Che ciascuno possa sentirsi aiutato e custodito dalla vostra presenza e dalla vostra premura. Si’, cari fratelli e sorelle, siamo tutti chiamati ad essere custodi del nostro prossimo. Il Signore ci chiedera’ conto della responsabilita’ a noi affidata, del bene o del male che avremo compiuto nei confronti del nostro prossimo”, ha concluso il Pontefice. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -