Ha commesso 26 rapine a mano armata in due anni, Sinti arrestato a Torino

Polizia

 

Ha commesso 26 rapine in due anni, i suoi obiettivi erano i distributori di benzina e non ha esitato a usare armi. La squadra mobile di Torino ha arrestato un 35enne di origine sinti in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip.

Tutte le 26 rapine sono state fatte in distributori di carburante di Torino e della prima cintura a sud-ovest, a partire da luglio del 2012. L’uomo colpiva sempre all’orario di chiusura. Arrivava al distributore da solo, a bordo di una moto che parcheggiava vicino alle colonnine del rifornimento, poi si avvicinava al gabbiotto del gestore, e, sempre con il casco integrale indossato, estraeva una pistola e costringeva il malcapitato a consegnare tutti i soldi. Quando trovava un po’ di resistenza, non esitava ad estrarre anche un’altra arma che portava con sé: una bomboletta urticante che spruzzava negli occhi delle vittime, stordendole.L

‘episodio più grave si è verificato l’11 luglio del 2014: di fronte alla reazione della vittima, che aveva tentato di recuperare i soldi che il rapinatore si stava portando via, il rapinatore non ha esitato a sparargli contro tre colpi di pistola che solo per caso non hanno ferito la vittima.

Le indagini della squadra mobile hanno preso una svolta dopo l’ennesima rapina che l’uomo stava per compiere in un distributore di benzina di Grugliasco. In quell’occasione, l’aggressore ha puntato l’arma contro gli agenti di polizia, che da tempo erano sulle sue tracce e lo avevano fermato un istante prima che si avvicinasse al gestore per rapinarlo. Dopo quell’episodio, l’uomo è stato arrestato e si trova attualmente nel carcere delle Vallette. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -