Andrea: 28 anni, laureato e senzatetto “Dormo sotto i portici”

foto da Il Giorno

foto da Il Giorno

 

Una laurea in Giurisprudenza, un diploma al conservatorio e una carriera avviata come contabile in una grande multinazionale. Ma da qualche mese la vita di Andrea, 28 anni residente a Milano, non è più la stessa. “Dalla sera alla mattina, senza preavviso sono stato licenziato“, racconta il giovane al Giorno. “È ancora tutto nelle mani del curatore fallimentare, non so se avrò mai una liquidazione”.

Senza darsi per vinto, Andrea ha provato a lavorare come cameriere, ma pochi mesi dopo è finita anche lì e da allora vive sotto i portici di piazza San Babila a Milano, insieme ad un ecuadoriano e ad un filippino. Nella ventiquattr’ore ha solo “un maglione pesante, una camicia e una maglietta”. Scrive il giorno

Cappotto grigio scuro, borsa ventiquattr’ore, cuffie all’orecchie, il viso pulito, la barba fatta e i capelli in ordine: a vederlo uscire dalla mensa dell’Opera San Francesco, in piazza Tricolore, sembra un volontario che ha finito il turno e sta per tornare in ufficio. Invece in ufficio vorrebbe tornare, ma non ne ha più avuto la possibilità.

Orfano dei genitori, Andrea non ha parenti e anche gli amici sono pochi, perché da quando è maggiorenne è stato costretto ad affiancare il lavoro agli studi. “L’aspetto più incredibile di vivere per strada è che riscopri gli istinti più primitivi: il primo pensiero è mangiare, poi coprirsi e dormire. Non in dormitorio, però. Lì non mi sento sicuro”.

Andrea però non ha perso la speranza: al pomeriggio va in biblioteca per mandare curricula e cercare lavoro. Il suo sogno è tornare ad occuparsi di contabilità, ma le difficoltà non mancano: “Nelle agenzie interinali – ha confidato il giovane al Giorno – mi dicono che ho troppe qualifiche per i mestieri che girano“.

today.it



   

 

 

2 Commenti per “Andrea: 28 anni, laureato e senzatetto “Dormo sotto i portici””

  1. luigi donnarumma

    sono un insegnante di inglese vivo e lavoro a empoli, sono single, potrei ospitare Andrea e tenerlo da me fino a quando non trovera’ un lavoro e una sistemazione, contattatemi via email e poi lascero’ numero di cellulare

  2. Buongirno,
    sarei interessato a contattare con Andrea.
    Nel caso si volesse avere un colloquio di lavoro, contattare a mio e-mail.

    Un saluto e grazie

    Ciro

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -