Terrorismo, studente turco espulso. Era iscritto alla Normale di Pisa

 

espulsione

Avrebbe manifestato sul web delle simpatie nei confronti dei gruppi islamici piu’ radicali e vicini al terrorismo e manifestato il proprio odio nei confronti del mondo occidentale. Cosi’ uno studente di origini turche che stava frequentando un corso alla Scuola Normale Superiore di Pisa – uno degli atenei italiani piu’ prestigiosi – e’ stato espulso dall’Italia.

La vicenda – sulla quale al momento la Digos di Pisa sta mantenendo il massimo riserbo – sarebbe avvenuta alla fine di dicembre e dunque prima dell’attentato di Parigi alla sede del settimanale satirico Charlie Hebdo. Secondo quanto trapelato, pero’, gli inquirenti avrebbero effettuato una perquisizione nell’abitazione dello studente trovando conferme a quanto emerso nel corso dell’inchiesta.

Sull’espulsione dall’Italia dello studente turco che frequentava la Normale di Pisa, accusato di essere vicino al terrorismo di matrice islamica, la prestigiosa scuola universitaria superiore fa sapere in una nota che l’istituzione “e’ aperta a candidature provenienti da qualunque paese e persegue l’obiettivo di formare i giovani ricercatori in un ambiente internazionale secondo gli standard dei migliori atenei mondiali”.

“Il giovane cittadino turco – prosegue la nota della Normale di Pisa – e’ stato espulso dopo un mese dall’ammissione, avvenuta a seguito di una selezione effettuata in base al suo curriculum e a un colloquio nel quale e’ stata verificata la sua competenza nella fisica dei buchi neri e della connessione di questa con la teoria delle stringhe. La Scuola non controlla blog o siti personali su cui i propri allievi esprimono opinioni personali” .(AGI). .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -