Napolitano, dimissioni attese per domani “Che il Paese sia unito e sereno”

napolitano

 

Alla fine, come sempre, sono i bambini a infischiarsene delle regole e ad andare al sodo. Ed e’ una bimba, in piazza del Quirinale per la manifestazione della Polizia di Stato ‘Una vita da social’, a chiedere a Giorgio Napolitano se sia contento di tornare a casa sua. Il Presidente della Repubblica, di ritorno dal commiato con la sua Guardia, i Corazzieri, le risponde con altrettanta franchezza: “E certo che sono contento di tornare a casa”. Perche’, prosegue Napolitano come le spiegherebbe un nonno piu’ che l’unico Capo dello Stato che abbia servito, sia pur in parte, per un doppio mandato, “qui si sta bene, e’ tutto molto bello ma si sta troppo chiusi, si esce poco”.

Sono gli ultimi adempimenti ufficiali di Napolitano, che coglie l’occasione dell’estemporanea presenza proprio di fronte al Quirinale, giusto fuori dell’ingresso al Palazzo, per rivolgere un “augurio al Paese”: “Che sia unito e sereno”. Un augurio che il Presidente della Repubblica motiva legandolo alla tragedia di Parigi. “Anche perche’ – osserva infatti – viviamo in un mondo molto difficile. Abbiamo visto nei giorni scorsi cosa e’ successo in un Paese vicino e amico come la Francia. Siamo molto incoraggiati dalla straordinaria manifestazione di Parigi pero’, insomma, sempre essendo attenti a stare in guardia e a non fare allarmismo, dobbiamo essere molto consapevoli della necessita’, pur nella liberta’ di discussione politica e di dialettica parlamentare, della necessita’ di un Paese che sappia ritrovare, di fronte alle questioni decisive e nei momenti piu’ critici, la sua fondamentale unita’”.



   

 

 

2 Commenti per “Napolitano, dimissioni attese per domani “Che il Paese sia unito e sereno””

  1. finalmente una bella notizia !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. rosario del vecchio

    Napolitano: il Presidente più “IDEOLOGIZZATO” della storia d’Italia!
    si può dire con serenità, rispetto umano e rispetto istituzionale: il più laicista, il più anti-cristiano, il più anti-italiano, il più anti-identitario e filo-straniero tra tutti i Presidenti italiani.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -