Mare Nostrum, altri 500 clandestini sbarcano a Corigliano Calabro

sbarchi

 

Sono giunti ieri a mezzanotte nel porto di Corigliano Calabro, a bordo della nave Gregoretti della Guardia Costiera, i 505 i migranti provenienti da Paesi del nord Africa e Medio Oriente (tra cui Senegal, Mali, Eritrea, Siria, Marocco ed Egitto) tratti in salvo dopo una serie di operazioni di soccorso al largo delle coste libiche. I migranti navigavano a bordo di 5 gommoni e 1 barcone. Le richieste di aiuto sono giunte nella giornata di giovedì alla Centrale Operativa del Comando Generale delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera a Roma, che ha coordinato i soccorsi.

Dopo aver localizzato le chiamate, sono stati dirottati 4 rimorchiatori e 1 mercantile che hanno prestato una prima assistenza alle persone in difficoltà, procedendo al loro trasbordo. Successivamente è stato disposto l’invio di nave Gregoretti che, una volta raggiunte le acque Sar libiche, ha trasbordato tutti i migranti.

La maggior parte dei migranti, 389 maschi e 42 donne, di cui sei in stato di gravidanza, sono stati smistati verso varie strutture di accoglienza. Inoltre 39 minori non accompagnati sono stati affidati al sindaco del Comune di Corigliano.

È al vaglio della Questura di Cosenza la posizione di 31 migranti di nazionalità marocchina, di due di nazionalità egiziana e di due di nazionalità gambiana, nei confronti dei quali, non sussistendo i presupposti di legge richiesti per la permanenza sul territorio italiano, sarà emesso un provvedimento di respingimento. adnkronos

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -