Belgio, allarme bomba: evacuata sede del quotidiano ‘Le Soir’

Venice, tribute to murdered Charlie Hebdo journalists

 

Le autorita’ belghe hanno fatto evacuare la redazione del piu’ diffuso quotidiano belga in francese, Le Soir, nel centro di Bruxelles dopo l’annuncio della presenza di una bomba da parte di un uomo che ha chiamato affermando di “non poterne piu'” della copertura data alla Strage di Parigi. La polizia ha identificato il sospetto, e si appresta ad arrestarlo: si chiama Thierry Carreyn, 53 anni, ex tipografo, noto alla giustizia per aver piazzato nel 1999 una bomba davanti alla sede del Partito dia destra Blocco Fiammingo

Le Soir, che ha trasferito la redazione in un vicino albergo per far uscire comunque domani il giornale, aveva riferito che la chiamata e’ stata ricevuta alle 14,30. La polizia e gli artificieri sono arrivati alle 15,15 nel grande edifico al 100 di Rue Royal.

“Esploderà tutto nella vostra redazione. Voi non ci prendete sul serio”, ha detto l’autore della telefonata che ha rivendicato in nome “dell’estrema sinistra”, criticando il quotidiano per la copertura fatta della strage terroristica di Charlie Hebdo che “nutre l’estrema destra”. Tutto l’edificio, situato nella rue Royale, a due passi da Parlamento, sede di governo e ministeri e del Palazzo reale, è stato evacuato, così come per precauzione anche la tipografia fuori Bruxelles che stampa il quotidiano. I direttori del giornale hanno lasciato la marcia cittadina per raggiungere i colleghi.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -