Salvini: l’islam è pericoloso, Renzi è complice di quel che accadrà

 

L’Islam è pericoloso: ci sono milioni di persone in giro per il mondo, e anche sui pianerottoli di casa nostra, pronti a sgozzare e a uccidere in nome dell’Islam”. Lo ha detto il segretario della Lega, Matteo Salvini, aggiungendo che la religione musulmana “non è e non va trattata come le altre confessioni”. Salvini dice no all’ipotesi pena di morte sostenuta da Roberto Calderoli: “Mi accontento di un ergastolo vero e dei lavori forzati”.

“Renzi complice di quel che accadrà” – Il leader della LEga attacca poi il premier: “Mi fa pena pensare che Renzi sfilerà domenica per le strade di Parigi, quando con le sue politiche a favore dell’immigrazione di massa è complice di quello che rischia di succedere domani”.

“L’Islam è un problema – ha detto Salvini ai giornalisti – e anche al governo abbiamo ministri che negano che le stragi di Parigi abbiano matrice islamica. Questi sono ministri pericolosi, in Italia abbiamo un governo pericoloso”.

Il segretario della Lega ha chiesto una risposta vigorosa a quella che già nei giorni scorsi ha definito “una guerra in atto” contro l’occidente: “Non c’è più tempo per rispondere alla violenza con il buonismo, con l’accoglienza, con la tolleranza. Bisogna rispondere con la forza che la democrazia permette, non con il sangue. Ma non è il momento di cedere”, ha concluso Salvini.

salvini



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -