Strage Hebdo – La Francia e l’Europa scoprono il vero volto dell’Islam

orienteoccidente

di Gian Giacomo William Faillace

Parigi, mattina di un normale giorno lavorativo, la redazione del giornale Charlie Hebdo si riunisce, normale amministrazione. Nel frattempo, due islamici, terroristi, ritratto perfetto degli immigrati musulmani perfettamente integrati, dopo aver freddato due agenti di polizia all’esterno, irrompono negli uffici della redazione armati di mitra, al consueto urlo “allah akbar” (lo scrivo volutamente in minuscolo) sparano, uccidono versano il sangue degli infedeli. Bilancio: dodici morti, otto feriti, di cui cinque gravissimi.

Quale era la colpa del giornale satirico francese per meritare questa atroce barbarie che solo la teocrazia islamica poteva compiere? Semplice: aver pubblicato vignette satiriche su maometto (anche ora il minuscolo è fortemente voluto).

charlie hebdoEd è proprio urlando “vendicheremo il profeta” che i due sanguinari terroristi islamici, molto lrobabilmente di cittadinanza francese, ieri mattina hanno spezzato dodici innocentima Libere Vite.

Vite libere di Pensare, libere di Scrivere, libere di Vivere e di Combattere quella religione retrograda, teocratica, incapace di far progredire i suoi sudditi-fedeli, nemica di ogni libertà, nemica della democrazia e, soprattutto nemica della Superiore Cultura occidentale. Mi tacceranno di razzismo per tale affermazione? Francamente non mi importa di essere considerato tale dagli invertebrati pusillanimi complici di quegli spietati assassini e non mi interessa nemmeno se sarò considerato razzista da esseri che non son nemmeno degni d’essere paragonati a quegli animali che essi considerano impuri. Sorge il dubbio, lecitamente: ma che siano loro gli animli impuri? Avete voi mai visto un maiale od un cane uccidere con tanta freddezza un suo simile, come invece ha fatto quel terrorista islamico con quel poliziotto ormai a terra e già colpito da due proiettili?

Impuri sono anche i loro complici che cercano di cancellare le radici storiche, religiose, culturali dell’Italia e dell’Europa.

Quei complici venduti e traditori della Patria e del popolo che dovrebbero aver l’onore di rappresentare che si prdgiano di appellativi quali: presidente, “presidentessa”, governatore, ministro o deputato.

Napolitano, Renzi, Boldrini, Kyenge, Chaouki, Alfano, Vendola, Pisapia.

Ecco alcuni dei nomi dei traditori dell’Italia, dei nostri valori, mandanti, fiancheggiatori dei terroristi islamici, tra cui quelli francesi.

Gente venduta a quella sotto cultura teocratica al solo scopo di mantenere quel potere che ogni giorno che passa vedono sempre più vacillare.

Gente venduta a quella sotto cultura teocratica incompatibile col nostro senso civico, con la nostra tolleranza, col nostro modo di vivere e di concepire la famiglia, la libertà sia essa di espressione, di stampa e di critica.

charlie hebdo2Non esiste e mai esisterà un islam moderato, ed il premier turco Erdogan si è chiaramente espresso in materia. Erdogan: il maggior finanziatore, dopo il Qatar, del movimento terrorista della fratellanza musulmana e dell’isis.

Non è reale, e mai lo diventerà, la fiaba propinata dai pusillanimi ed evirati mentali politicamente corretti, dell’integrazione.

Loro non vogliono integrarsi, loro vogliono, in nome di una divinità e del suo profeta, un brigante che assaltava carovane di mercanti, un sanguinario che non esitò, dopo aver conquistato Medina, a sgozzare circa 8/900 uomini e a vendere come schiavi donne e bambini, un galantuomo che all’età di 45 anni non esitò ad avsre rapportsessualiai con una ragazzina di 9 anni, schiavizzare, sottomettere, distruggere la nostra Grands Civiltà.

Sgozzare, ridurre in schiavitù, matrimoni con bambine: era il VII secolo d.c. cosa è cambiato in circa 1400 anni nel mondo islamico? Nulla! Si sgozzano gli infedeli, le donne ed i bambini curdi e cristiani iracheni catturati dai fanatici dell’isis sono stati venduti ala modica cifra di circa 12 USD cadauno come schiavi, anche del sesso e, sempre in Iraq, alcuni mesi fa ilmparlamento ha legalizzato, a larghissima maggioranaza, i matrimoni con bambine minorenni, dai sei anni in su.

Eccola la religione di pace e fratellanza!

Oggi, come citava l’amica e blogger Charlotte Matteini “Con l’attentato al Charlie Hebdo è stata assassinata la libertà”.



   

 

 

3 Commenti per “Strage Hebdo – La Francia e l’Europa scoprono il vero volto dell’Islam”

  1. Se è vero che si sono dichiaratati affiliati di Al Queda, allora si tratta di una manifestazione di “esistenza”, un conflitto tra bande per il predominio del campo e il CH ne è solo stato un pretesto.
    Se ciò è vero, direi che la questione è molto più pericolosa di quel che sembra in quanto e in particolare non si tratta di una vendetta per intolleranza religiosa (avrebbero emesso una fatwa come in altre occasioni) ma significa VERA guerra aperta ovunque e dovunque e in qualsiasi momento!

  2. giulio vittori

    ma perché si continua a confondere Islam e terrorismo? è come non saper distinguere fra italiani e delinquenti! chi propugna simili idee mesta deliberatamente nel torbido e non dovrebbe essere ascoltato (o seguito) da persone perbene!
    P.S.: chi mi conosce sa che non sono fra gli “invertebrati pusillanimi complici di quegli spietati assassini” come l’illuminato estensore dell’articolo definisce me ed altri
    P.P.S.: è risaputo che quando non si hanno argomenti convincenti per portare avanti delle tesi si ricorre all’offesa di coloro che la pensano diversamente (vi dice nulla Hitler?)

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -